Caricamento...

FAQ-NEWS

Home/FAQ-NEWS
FAQ-NEWS2020-02-13T12:50:09+01:00
1402, 2020

L’IMPORTANZA DI UNA REGOLARE OMOLOGAZIONE UE SUI VEICOLI ELETTRICI

14 Febbraio 2020|Categorie: FAQ-News|

Comprendere oggi come i quadricicli elettrici di categoria L per trasporto persone (L6e leggeri; L7e pesanti) siano OMOLOGATI a norma di legge è davvero complesso per chi decide di avvicinarsi a questo mondo ed effettuare una scelta consapevole e corretta. Per questo motivo noi evidenziamo sempre, in totale trasparenza e chiarezza, come i nostri veicoli elettrici della Gamma CITY CAR NEV siano stati omologati in categoria L secondo il REGOLAMENTO UE N. 168/2013 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 15 gennaio 2013 e successivi regolamenti delegati 134/2014 e 2019/129, che potete tranquillamente scaricare e leggere attentamente nel link qui sopra.

Prima di questo regolamento europeo 168/2013 il quadro normativo delle OMOLOGAZIONI SUI QUADRICICLI ELETTRICI di categoria L (trasporto persone e non merci) era regolato in base  alla DIRETTIVA 2002/24/CE che era molto più concessiva ed aperta a varie interpretazioni: ad esempio, prima del 2013 non si identificava bene il numero dei posti e quindi i quadricicli leggeri venivano omologati anche a 6 ed 8 posti.

Dal 2013 il quadro normativo cambia radicalmente e la direttiva europea diventa RIGIDA e RESTRITTIVA per il trasporto persone. Rintracciare in questo regolamento e nei successivi documenti delegati tutta la disciplina rigorosa che segue l’iter di omologazione di un quadriciclo elettrico è veramente complesso e di difficile comprensione, per questo motivo abbiamo pensato di riepilogare qui di seguito i punti essenziali per ottenere una REGOLARE OMOLOGAZIONE UE, come quella ottenuta sui nostri veicoli NEV:

  1.  I quadricicli elettrici di categoria L sono omologabili fino al massimo di 4 posti, compreso il conducente; i 4 posti devono essere tutti nel senso di marcia del guidatore e non possono essere omologati i quadricicli modello golf car che hanno 2 posti + 2 posti posteriori, schiena contro schiena (anche se muniti di cinture di sicurezza a 3 punti).
  2. La cabina del veicolo deve essere CHIUSA: non basta il tettuccio superiore ma sono necessarie barre di protezione laterali per evitare la fuoriuscita delle persone; i classici golf car non hanno barre di contenimento laterali come i nostri city car NEV, per questo motivo non sono OMOLOGABILI UE.
  3. tutti i posti del veicolo devono essere muniti di cinture di sicurezza a 3 punti (da non confondere con le cinture ventrali che non sono OMOLOGABILI).
  4. Il parabrezza in vetro deve avere una marcatura/punzonatura CE con relativo numero di omologazione.
  5.  Il parabrezza deve garantire una minima visibilità per poter superare il test sull’abitabilità della cabina.
  6. I fari ed il clacson devono avere apposita certificazione europea.
  7. I freni devono avere un sistema idraulico a circuito sdoppiato.
  8.  Il porta targa posteriore deve essere posizionato ad una certa altezza e deve avere la luce targa.
  9. ………………………….

PERCHÉ E’ NECESSARIO FARE CHIAREZZA SULLE OMOLOGAZIONI DEI VEICOLI ELETTRICI ADIBITI A TRASPORTO PERSONE?

Da anni riceviamo in continuazione chiamate da nostri clienti che ci riferiscono aver visto in circolazione su strada alcuni golf car omologati a 6 o addirittura 8 persone, che la normativa europea attuale (168/2013) vieta espressamente. Noi operiamo nella massima trasparenza e correttezza: tutte le nostre omologazioni sono europee, identificate con un numero di omologazione univoco per modello, come riportato nei nostri Certificati di Conformità CE. Tutto ciò che riguarda i veicoli elettrici adibiti a trasporto persone in circolazione su strada non appartiene al nostro operato e non per questo motivo possiamo ritenerli “fuorilegge”. Riteniamo, piuttosto, sia importante ipotizzare/riepilogare le casistiche, a noi conosciute, che consentano a tali veicoli da 6/8 posti di circolare su strade pubbliche:

  1. Si tratta di veicoli elettrici a 6/8 posti “datati”, omologati prima della nuova direttiva del 2013 e secondo la direttiva CE del 2002, molto più flessibile ed aperta a varie interpretazioni (prima del 2013 non erano infatti presenti restrizioni al numero massimo di 4 passeggeri per veicolo);
  2. Si tratta di veicoli elettrici a 6/8 posti che hanno ottenuto un COLLAUDO SPERIMENTALE o ESEMPLARE (come mezzi unici) a cui è stato concesso di percorrere circuiti prestabiliti d’intesa con alcune amministrazione locali, in vista di ottenere una omologazione a livello nazionale; anche se il ministero dei trasporti non ha poi mai avallato tali omologazioni, questi veicoli possono continuare a circolare in virtù di quel collaudo sperimentale con il vincolo di percorrere unicamente specifici e prestabiliti tratti stradali;
  3. Si tratta di veicoli elettrici adibiti al trasporto di merci immatricolabili come “autocarro” (categoria N1: “veicoli destinati al trasporto di merci con massa non superiore a 3,5 tonnellate”); una NAVETTA, (precisiamo bene, non un golf car adibito solamente al trasporto di persone) può essere dotata di un ampio bagagliaio che le consente il trasporto promiscuo di persone/merci (secondo il Codice della Strada- art. 54, c. 1, lett. d – gli autocarri sono ”veicoli destinati al trasporto di cose e delle persone addette all’uso o al trasporto delle cose stesse”) ma fino al limite max. di 6 o 7 persone (le navette possono portare 8 persone solamente in strade private).

Per questi motivi la nostra GAMMA CITY CAR NEV riguarda veicoli elettrici omologati UE in categoria L, adibiti al trasporto di max 4 persone.

Tra i nostri veicoli omologati troverete anche la GAMMA NAVETTE con 2 tipi di veicoli elettrici, distinti per categoria di omologazione e quindi per tipologia di patente necessaria:

  1. Due tipologie di navette (GECO e GRIFO) omologate UE in categoria N1 (autocarri leggeri) e guidabili con PATENTE B, adibite al trasporto di merci (260kg la GECO e 380kg la GRIFO) e persone fino al max di 6 le prima e di 7 la seconda;
  2. La navetta SHUTTLE omologata UE in categoria M2 (autocarro pesante) guidabile (se il veicolo è impiegato per il trasporto pubblico) con la sola patente D ed aggiunta di abilitazione Carta Qualificazione Conducente con iscrizione al ruolo presso la Camera di Commercio.

            

2701, 2020

COME E PERCHE’ SCEGLIERE UN VEICOLO ELETTRICO

27 Gennaio 2020|Categorie: FAQ-News|

Il motivo principale per acquistare un golf car o un veicolo elettrico è sicuramente la valenza economica ed ecologica.

Tutti i veicoli elettrici, a partire dalle classiche golf car a 2 posti fino alle navette omologate a 17 posti e qualunque sia il loro utilizzo, consentono di risparmiare sui costi di gestione di qualunque attività ci si trovi a svolgere. Una volta acquistata la prima macchina si passa subito alla successiva, consapevoli del risparmio economico che garantiscono, considerando che la spesa iniziale non è eccessivamente onerosa e che essa viene ammortizzata in uno o due anni di utilizzo.

MEGLIO UN VEICOLO ELETTRICO OMOLOGATO O NON OMOLOGATO ALLA CIRCOLAZIONE STRADALE?

Questa è la domanda più importate che ci si deve fare prima dell’acquisto in quanto la differenza di costi e l’utilizzo fra un veicolo e l’altro sono diversi.

E’ consigliabile l’acquisto di un VEICOLO ELETTRICO NON OMOLOGATO per tutti coloro che andranno ad utilizzare la macchina in luoghi privati come campi da golf, fabbriche, aziende agricole e vinicole, campeggi, hotel, residence, resort, villaggi turistici, parchi, campagne, tenute e spiagge private. Un veicolo elettrico non omologato costerà molto meno perché solitamente non dotato di allestimenti come le cinture di sicurezza, le frecce direzionali, il clacson ma soprattutto non richiede costi di immatricolazione e di assicurazione.

E’ invece consigliabile l’acquisto di un VEICOLO ELETTRICO OMOLOGATO quando si vuole utilizzare la macchina al 100% senza alcun pensiero di dove e quando utilizzarlo, esempio in città, in luoghi pubblici e in tutte le zone a traffico limitato perché non inquina.

Il golf car nasce principalmente per gli appassionati di golf per spostarsi da una buca e l’altra ma limitare l’utilizzo dei veicoli elettrici a questo sport è assolutamente riduttivo in quanto ormai i settori/campi di utilizzo sono veramente tanti e la gamma dei veicoli elettrici è diventata davvero vasta.

Per facilitare l’individuazione del veicolo elettrico meglio adatto alle proprie esigenze nel nostro sito abbiamo anzitutto separato i veicoli elettrici per uso privato da quelli omologati per poi andare a precisare la tipologia di utilizzo.

Tra i veicoli non omologati alla circolazione stradale (ad uso privato) possiamo distinguere:

  1. Gamma Golf Car: il veicolo più economico e “basico”, a due posti e con allestimento per trasportare le sacche/mazze da golf; il nostro golf car è l’unico nel suo genere ad essere predisposto con fari al led (gli altri costruttori non montano fanali sui golf car);
  2. Gamma Trasporto Persone: veicolo ideale per chi vuole la praticità di un piccolo mezzo come la bicicletta ma la comodità di un auto;  è molto utilizzato nelle tenute private o nei resort turistici per fare piccoli tragitti ed accompagnare ospiti/clienti con le proprie attrezzature/bagagli dal luogo di pernotto ad altre strutture come spiagge o piscine. Un golf car può essere a 2, a 4, a 6, ad 8 o fino a 17 posti per chi lo vuole utilizzare come bus navetta.
  3. Gamma Trasporto Merci: solitamente dotati di 2 o 4 posti a sedere con cassone posteriore di varie dimensioni; è l’ideale per chi ha un’attività come alberghi, campeggi, hotel, parco giochi per trasportare clienti e bagagli al momento dell’arrivo, utile al personale di servizio nelle pulizie durante la sistemazione delle camere e in tutte quelle mansioni dove c’è bisogno di spostarsi velocemente e con praticità. Questo tipo di veicolo è molto utilizzato anche negli aeroporti e nei porti, nelle stazioni e nelle navi per trasportare persone e bagagli anche in luoghi chiusi. All’interno di questa gamma troviamo anche allestimenti più particolari come van box e contenitori isotermici che consentono di dare un servizio ai ristoranti, alberghi, alle spiagge con la vendita di gelati, cocktail, frutta oppure per spostarsi nei grandi campeggi e residence tra le varie cucine. Questo veicolo è anche il mezzo di trasporto ideale per girare in grosse fabbriche, per spostarsi da uno stabilimento all’altro, dotato di posti a sedere con cassoncino di varie dimensioni e portata di carico.
  4. Gamma Speciali: veicoli elettrici allestiti su misura per il trasporto di disabili in carrozzella (con pedana ribaltabile), per il trasporto di persone infortunate (con barella rimovibile) e per il trasporto di feretri (con pedana di appoggio scorrevole).

Tra i veicoli omologati alla circolazione stradale possiamo, invece, distinguere:

  1. Gamma City Car NEV: una vasta selezione di modelli targabili a 2 o 4 posti (anche 2 posti con cassoncino o van box) per chi deve percorrere tratti urbani. I nostri veicoli elettrici sono omologabili alla circolazione stradale, in ottemperanza alle recenti e severe normative europee, come quadricicli leggeri e pesanti; sono dotati di cinture di sicurezza per tutti i passeggeri, freni anteriori idraulici a disco sulle ruote anteriori e freno di stazionamento a mano, contachilometri, fari al led anteriori e posteriori con ripetitori di manovra conformi alle norme previste dal codice della strada, specchietti laterali retrovisori e barre di contenimento laterali. Questi veicoli elettrici sono veloci, dinamici e sicuri per la circolazione stradale. Ad impatto ambientale zero, risultano economici e funzionali, con autonomie di carica che arrivano fino ad 80 km (con batterie agm) e fino a 120 km (con batterie al litio); non hanno problemi di parcheggio grazie alle loro dimensioni ridotte e non conoscono limiti di traffico.
  2. Gamma Navette: la migliore selezione di navette da 6-8-17 posti targabili per svolgere servizi turistici (sightseeing, visite guidate…), servizi di trasporto nei centri storici, servizi di accompagnamento clienti da resort/albergo in spiaggia e servizi di accompagnamento turisti da parcheggi scambiatori ai centri storici. I nostri veicoli elettrici sono omologabili alla circolazione stradale, in ottemperanza alle recenti e severe normative europee, come quadricicli pesanti; sono dotati di cinture di sicurezza per tutti i passeggeri, freni anteriori idraulici a disco sulle ruote anteriori e freno di stazionamento a mano, contachilometri, fari al led anteriori e posteriori con ripetitori di manovra conformi alle norme previste dal codice della strada, specchietti laterali retrovisori e barre di contenimento laterali. Questi veicoli elettrici sono veloci, dinamici e sicuri per la circolazione stradale. Ad impatto ambientale zero, risultano economici e funzionali, con autonomie di carica che arrivano fino ad 87 km (con batterie agm) e fino a 130 km (con batterie al litio).

COME SCEGLIERE UN VEICOLO ELETTRICO DI QUALITÀ ?

Consigliamo di controllare sempre la qualità delle batterie poiché queste sono il cuore del veicolo elettrico; non a caso il nostro gruppo ha una DIVISIONE BATTERIE specializzata nella ricerca dell’accumulatore più idoneo al mezzo, sia in tecnologia Acido Libero sia in tecnologia AGM. In base alla nostra trentennale esperienza consigliamo batterie in Acido Libero con Piastra Piana e dimensioni americane (tipo Trojan, US batteries, Crown o Rolls) che garantiscono elevate prestazioni ed una lunga durata. Queste batterie di derivazione americana sono le uniche che evitano la solfatazione quando il veicolo elettrico è soggetto ad utilizzi stagionali o saltuari; le batterie a piastra tubolare di derivazione europea sono ad esempio maggiormente performanti ma necessitano di lavorare con continuità e soffrono quando vengono messe a riposo per lungo tempo.

La centralina è un altro elemento fondamentale del veicolo poiché consente di regolare la velocità e la frenata, adattandosi ad ogni esigenza del cliente e in base al terreno sul quale la macchina andrà a circolare. Per questo motivo noi montiamo sempre centraline SEVCON di derivazione inglese.

Relativamente al motore noi montiamo solo tecnologia di derivazione tedesca (Mahle Letrika): tra i veicoli elettrici non omologati e dotati di motore da 48V bisogna distinguere bene le versioni più economiche in DC (corrente continua) che sviluppano una potenza di 3 KW (GOLF CAR FLEET, ATTIVA B 4.6, ATTIVA B 2.6) dalle versioni più preformanti in AC (corrente alternata) che sviluppano una potenza di 5  ed hanno maggiore autonomia e risparmio energetico.

Per chi volesse un veicolo elettrico non omologato da utilizzare su strade non asfaltate, tipo spiagge o sterrati in campagna, e con pendenze impegnative consigliamo di scegliere 2 tipi di allestimenti/optional:

  1. allestimento OFF ROAD (fuori strada) con gomme penumatiche maggiorate tacchettate (22X11 cm) e rialzo dell’intero veicolo (vedi modelli ATTIVA XTR 4.6 ed ATTIVA XTR 2.6; anche i modelli ATTIVA 6L.6 e ATTIVA 8L.6 sono trasformabili, su richiesta, in versioni XTR);
  2. montaggio di un differenziale maggiorato con rapporto 16:1 che consente di superare anche le salite più impegnative.

ACCESSORI DI BASE ed OPTIONAL: verificate sempre le dotazioni di serie e gli allestimenti possibili sui vari veicoli elettrici; una buona dotazione di serie ed un ampia gamma di accessori sono sinonimo di attenzione, serietà e qualità! La nostra azienda è l’unica, ad esempio, a montare fari al led su tutti i veicoli elettrici, anche sulla gamma più economica. Un altro nostro punto di forza è la dotazione di serie su tutti i veicoli elettrici non omologati a 4,6,8 posti del sistema FLIP FLOP di ribaltamento della seduta posteriore trasformandola in un comodo piano di carico.

Tra gli accessori da aggiungere, particolare importanza riveste la copertura telonata per riparare il mezzo ed i passeggeri dalle intemperie.

Nonostante nel nostro catalistino sia presente la copertura economica in materiale ACRILICO, consigliamo sempre di adottare la copertura telonata in materiale NAUTICO poichè maggiormente resistente agli sbalzi termici.

1201, 2020

LO SVILUPPO ED IL MERCATO DELLE GOLF CAR NEL 2020

12 Gennaio 2020|Categorie: FAQ-News|

Nel variegato mercato delle automobili, un segmento particolare e sempre più ricercato è rappresentato dalle golf car, veicoli elettrici nati per muoversi all’interno di campi da golf, trasportando giocatori e relative attrezzature. Oggigiorno questi veicoli elettrici vengono utilizzati all’interno di specifiche strutture sportive, turistiche o tenute private, ma il loro utilizzo si è ampliato, comprendendo in certi casi anche la possibilità di transitare in zone pubbliche.

I campi d’opera dei golf car sono i più disparati: oltre al classico uso nei golf club, da cui prendono il nome; vengono impiegati nei villaggi turistici e resort per il trasporti ospiti e bagagli, per servizi di pulizia e di manutenzione del verde, come bar mobile e catering per gli ospiti; anche nei porti turistici e nelle darsene risultano molto utili, come anche nel settore aeroportuale per ridurre i tempi di percorrenza della vigilanza in caso di emergenza. Trovano impiego anche presso le aziende agricole e vinicole, nel settore industriale grazie a speciali allestimenti, come gli ampi cassoni, che si adattano alle esigenze del lavoro di cui sono ausilio fondamentale. Anche nel settore pubblico i golf car possono essere sfruttati per accedere senza recare alcun disturbo acustico, anche nelle aree pedonali e nei vicoli più tortuosi dei centri storici.

Insomma le golf car con le loro dimensioni ridotte e i loro molteplici usi possono considerarsi un’alternativa validissima per chi vive in città e vuole fare una scelta ecologica, ma soprattutto comoda.

Bisogna distinguere fra i VEICOLI ELETTRICI PER USO PRIVATO, senza immatricolazione e targa, che non possono circolare su strade pubbliche e godono di prezzo più contenuto, e VEICOLI ELETTRICI TARGATI, OMOLOGATI per la circolazione stradale sia come quadricicli leggeri sia come quadricicli pesanti.

Le golf car  NON OMOLOGATE, destinate per utilizzo esclusivamente in luogo privato, avranno un costo più ridotto poiché non richiedono i costi di immatricolazione e di assicurazione. Inoltre il loro kit di allestimento di accessori di base richiesto è più limitato: niente cinture, frecce di direzione e clacson, se non richiesto espressamente dal cliente.

Le golf car OMOLOGATE invece non conoscono limiti di spazio e di uso. Le loro dimensioni le rendono agili e scattanti, adatte ad ambienti cittadini in quanto possono accedere anche alle zone di traffico limitato, grazie alla loro eco-compatibilità.

I veicoli elettrici sono mediamente in grado di trasportare da 2 a 8 persone (le classiche golf car sono veicoli a 2 posti) ma esistono modelli “navetta” che arrivano fino a 17 posti, e trovano grande utilizzo nei resort vacanza e spesso addetti alla sicurezza, alle pulizie ed al giardinaggio se ne servono. Sono i mezzi ideali per spostare piccoli gruppi durante visite turistiche, in occasioni di eventi sportivi di vario genere o comunque per percorrere comodamente brevi tragitti. Si rivelano essere molto efficienti anche per ospitare allestimenti alberghieri speciali come celle frigorifere, permettendo di offrire per esempio bevande o gelati sulla spiaggia. Può anche essere decorato in maniera funzionale a campagne pubblicitarie itineranti.

Questi veicoli elettrici sono ECOLOGICI, SILENZIOSI, si guidano facilmente (quelli non omologati senza patente) e non prevedono pagamento del bollo in virtù del loro funzionamento elettrico.

La scelta di una golf car è una scelta ecosostenibile, in totale sintonia con l’ambiente. Infatti le golf car sono a zero emissioni di inquinamento. Un fattore di importanza colossale per chi vuole fare una scelta etica nel rispetto dell’ambiente, senza però veder compromesse le prestazioni del proprio mezzo.

Il loro acquisto comporta un abbassamento dei prezzi: il loro motore 100% elettrico richiede spese di manutenzioni annuali molto più basse rispetto a quelle di un motore tradizionale, quindi si tratta di un vero proprio investimento vantaggioso.

Le istituzioni politiche si stanno muovendo molto per promuovere l’etica della eco-sostenibilità, attuando nelle città misure sempre più restrittive sulla circolazione di mezzi con carburante diesel e benzina. In ambito europeo si stanno assumendo posizioni importanti: il Sindaco di Parigi ha dichiarato che la capitale francese sarà libera dalle auto a consumo diesel entro il 2020: un vero e proprio passo storico! Inoltre sia la Francia che la Germania hanno introdotto negli ultimi anni vantaggiosi sgravi fiscali sull’acquisto di mezzi elettrici a zero emissione.

Questo trend positivo per l’ambiente è conseguenza di una presa di coscienza che l’uomo ha ormai del suo operato e del suo effetto diretto sull’ecosistema.

Per farsi un’idea più chiara dello sviluppo di mercato che ha avuto il veicolo a 2 posti nato nel campo da golf ed effettuare acquisti in tutta sicurezza ed ai migliori prezzi di mercato visitate l‘ampia gamma di veicoli elettrici disponibili nella nostra specifica sezione https://www.gicarveicolielettrici.com/gamma-veicoli/

GI-CAR Veicoli Elettrici rilascia una regolare garanzia in tutta Italia ed è in grado di intervenire tempestivamente anche nelle isole grazie ad una capillare rete di tecnici specializzati sparsi in tutto il territorio; fornisce assistenza anche sui veicoli elettrici usati in tutta l’Emilia Romagna. Il gruppo GI-CAR dispone anche di una Divisione Batterie che distribuisce accumulatori ad Acido Libero o sigillati in AGM studiati appositamente per questi veicoli elettrici.